accountaccountbagbagzalando logomenu

Jeremy Dean

Come scegliere una buona abitudine per l'anno nuovo!

         

Tutti sappiamo qual è il punto dolente dei propositi per l'anno nuovo: farli durare più di qualche giorno. Questo accade perché spesso scegliamo dei propositi che sono difficili in partenza: smettere di fare qualcosa che ci piace, iniziare a fare qualcosa che non ci piace. Non c'è da meravigliarsi se tutto finisce entro una settimana. E se invece il tuo buon proposito per l'anno nuovo fosse quello di fare qualcosa che ti renderà più felice nel 2015? Allora sì che saresti più entusiasta e motivata a non mollare.


Un recente sondaggio che ha coinvolto 5.000 persone, condotto dall'associazione di beneficienza Action for Happiness, ci offre qualche suggerimento a riguardo. L'associazione ha individuato le principali 10 abitudini quotidiane che rendono le persone più felici. Eccole qua, con "la più felice" al primo posto:

1. Dare: fare qualcosa per gli altri.
2. Interagire: relazionarsi con le persone.
3. Esercitarsi: prendersi cura del proprio corpo.
4. Apprezzare: prestare attenzione a ciò che ci circonda.
5. Sperimentare: continuare a imparare cose nuove.
6. Direzione: fissare obiettivi da raggiungere.
7. Resilienza: trovare modi per reagire.
8. Emozione: adottare un approccio positivo.
9. Accettazione: stare bene con sé stessi.
10. Significato: far parte di qualcosa di grande.

Sono suggerimenti piuttosto generali, quindi sarà meglio approfondire. Ipotizziamo che tu scelga l'abitudine numero uno: fare qualcosa per gli altri. Il primo passo da compiere per trasformarla in un buon proposito per l'anno nuovo in grado di durare consiste nel definire un piano molto specifico. L'espressione "fare qualcosa per gli altri", da sola, non dice molto: potrebbe quindi diventare "andare a trovare un parente e preparargli il pranzo della domenica". La ricerca psicologica dimostra che definendo un piano specifico le probabilità di agire aumentano. Esistono anche alcuni piccoli trucchi mentali che contribuiscono a dare motivazione. Prova a impegnarti da subito per fare quella cosa: telefona ora al tuo parente e fissa un appuntamento, prima che il proposito ti passi di mente. Non rinunciare se l'altra persona è occupata o non vuole che cucini per lei: sii flessibile nel proporre il tuo aiuto. Creare delle buone nuove abitudini richiede spesso qualche tentativo, prima di riuscirci bene. L'importante è rimanere fedeli allo spirito del buon proposito per l'anno nuovo, così andrà tutto bene. .

Cambia le tue opinioni
Fare cose concrete non è l'unico modo in cui puoi cambiare, nell'anno nuovo: le abitudini mentali possono avere un effetto enorme sul modo in cui viviamo la nostra vita. L'abitudine mentale meno praticata dalle persone che hanno partecipato al sondaggio era l'accettazione: stare bene con sé stessi. Le abitudini mentali spesso pongono qualche ostacolo al cambiamento, perché è difficile considerare in modo obiettivo i nostri pensieri quando ne siamo così intimamente coinvolti. Una chiave psicologica per cambiare le abitudini mentali è quella di non ostacolare i nostri pensieri. Se ritieni di essere troppo autocritica, non è un problema: si tratta di un processo normale. Però ricorda che gli errori sono opportunità per imparare. Oltre a lasciare che questi pensieri negativi naturali compiano il loro corso, dedica anche un po' di tempo a pensare ai tuoi punti di forza e a renderti conto di quando fai le cose nel modo che vorresti, indipendentemente da quanto piccoli o abitudinari siano i tuoi successi. Non preoccuparti se ti risulta difficile intraprendere questo processo: scalfire i pensieri negativi consolidati può richiedere tempo. Abbi fede nel fatto che, nel lungo periodo, accettare te stessa sarà uno dei regali più gratificanti che puoi farti nel 2015.


Jeremy Dean
www.spring.org.uk